bergamo-orio-al-serio-ocem

OCEM è lieta di congratularsi con l’aeroporto il Caravaggio di Orio al Serio per i grandi risultati raccolti nel 2015 ed i grandi progetti per il futuro

 

Una storia non è fatta solo di un inizio e di una fine. C’è sempre qualcosa che viene prima, tante tappe e un gusto continuo nello scrivere e sentirsene parte. Una storia è un percorso, un viaggio o un’avventura.

Nel nostro caso le storie sono fatte di esperienze vissute sul campo dai nostri agenti, clienti prima di tutto partner. Oggi, vogliamo aprire una rubrica,  “Committed to your success”, per poter dare anche un seguito alla parte successiva che si sviluppa dopo la vendita dei nostri prodotti: l’operatività di un aeroporto.

Siamo lieti di iniziare questa rubrica mensile presentando l’Aeroporto il Caravaggio, di Orio al Serio, gestito brillantemente dalla società S.A.C.B.O s.p.a., il quale, dopo l’enorme lavoro di rinnovamento del 2014, che ha visto da parte di OCEM la fornitura di circa 2000 luci, ha continuato la crescita costante e si prepara ad ampliare i suoi confini con un programma solido per il futuro.

 

LA STORIA DELL’AEROPORTO DI ORIO AL SERIO

 

L’Aeroporto Internazionale il Caravaggio si trova a 5 km di distanza dal centro di Bergamo e 50 km da Milano. E’ il terzo scalo nazionale per numero di passeggeri ed insieme agli aeroporti di Malpensa e Linate forma il sistema aeroportuale milanese con oltre 36 milioni di passeggeri annui. Inoltre, è  stato intitolato al famoso artista di origini bergamasche il Caravaggio, noto anche con il nome di Michelangelo Merisi. 

L’impianto aeroportuale nasce nel 1937 per scopi militari e, grazie alla costituzione della Società per l’Aeroporto Civile di Bergamo – Orio al Serio (S.A.C.B.O), nel 1972 è diventato un aeroporto civile.

Durante circa 40 anni d’attività, Il Caravaggio è diventato il fulcro dei voli low cost verso destinazioni nazionali ed europee, tuttavia il suo ruolo è incominciato ad assumere un maggior rilievo all’inizio degli anni 2000, complice la chiusura temporanea dell’aeroporto di Linate. In quel periodo S.A.C.B.O. si è dimostrata all’altezza di supportare volumi di traffico di gran lunga superiori a quelli avuti precedentemente. Difatti questi risultati positivi hanno attirato l’attenzione di alcune grandi compagnie aeree europee, che tuttora mantengono la loro base italiana fissa a Bergamo (Ryanair e Wizz Air). 

Lo scorso anno (2015) l’Aeroporto di Orio al Serio ha accolto 10,5 milioni di passeggeri e gestito 76.063 voli, in aggiunta ha appena inaugurato nuove tratte internazionali tra cui le più recenti Bergamo-Mosca e Bergamo-Monaco di Baviera, destinazioni con grandi opportunità di business e turismo.

Il piano di crescita dell’impianto aerodromo italiano non sembra doversi fermare, infatti è stato fatto un progetto di ampliamento dell’aeroporto fino al 2030 (BERGAMO AIRPORT VISION 2030). Per presentare questo programma, l’azienda S.A.C.B.O. ha realizzato un video nel quale illustra le modifiche che verranno effettuate nei prossimi 14 anni. Nel brevissimo filmato, viene messa in evidenza l’allocazione dello scalo nell’area della regione lombarda, e la posizione rispetto a Linate e Malpensa. Viene tratteggiato il collegamento ferroviario fino al terminal passeggeri, destinato a espandersi sia verso ovest che verso est per allocare nuovi gate di imbarco. Il trasferimento dei volumi legati alla logistica delle merci in area nord consentirà di prefigurare nuove infrastrutture di servizio sul fronte sud oltre la torre di controllo. Contestualmente, in chiave di accessibilità, emerge la creazione di un’area di parcheggio a nord est.  Il video, presente sulla homepage del sito web dell’aeroporto,  propone la vista del terminal a 180 gradi e da varie angolazioni per apprezzarne la funzionalità e profondità degli spazi interni, proponendo dunque una suggestiva visione aerea dell’area a lavori conclusi (visualizzazione del video qui).

 

OCEM Airfield Technology, che ha fornito 1400 luci LED e 20 regolatori per il rifacimento della pista nel 2014, si congratula con l’Aeroporto di Orio al Serio e tutti i suoi addetti ai lavori per i risultati raggiunti in tutti questi anni. Siamo lieti che gli aeroporti con grandi ambizioni future abbiano scelto i prodotti di OCEM per la loro espansione.

Gli applausi sono meritati. 

OCEM Airfield Technology

Lighting the future

 

A PROPOSITO DI OCEM

OCEM è un fornitore focalizzato nel settore dei sistemi di Tecnologia di Illuminazione Aeroportuale, un leader innovativo con una storia quasi centenaria. Ha fornito apparecchiature di illuminazione a più di 1.100 aeroporti in sei continenti ed ha installato più di 200 sistemi di monitoraggio. Con sede a Bologna, OCEM ha siti produttivi in Italia, Stati Uniti d’America (Chicago), Francia (Nizza) e in Cina (Suzhou) e centri di vendita ed assistenza in Corea del Sud, India, Cina, Regno Unito, Italia, Francia, Stati Uniti, Messico, Brasile.

Insieme ai suoi partner Multi Electric (Stati Uniti) e Augier Energy (Francia) fa parte del Aretè & Cocchi Technology, una holding industriale che investe nei settori più tecnologicamente avanzati.