venice-airport-airfield-ground-lighting

L’azienda italiana ha recentemente fornito unità regolatrici per l’aeroporto Marco Polo di Venezia.

Sotto le feste l’aeroporto Marco Polo di Venezia, si è regalato 20 nuovi regolatori UR3000 marchiati OCEM Airfield Technology.

I nuovi regolatori, trifase a corrente secondaria costante serie UR 3000, sono l’ultima evoluzione dei trifase made in OCEM, la prima azienda al mondo a realizzare regolatori di questa tipologia a inizio anni 90’.

In particolare, le UR3000 assicurano una distribuzione bilanciata in ingresso, un elevato fattore di potenza in tutte le condizioni di carico, corrente di uscita perfettamente sinusoidale indipendentemente dal carico applicato.

OCEM Airfield Technology è orgogliosa di aver completato la fornitura per il terzo sistema aeroportuale d’Italia – dopo quello di Roma (Fiumicino e Ciampino) e Milano (Malpensa, Linate e Orio al Serio) – confermandosi un partner affidabile per ogni aeroporto in forte via di sviluppo.

OCEM, insieme alla sua società sorella Augier, è leader di mercato nella produzione, progettazione e manutenzione della unità regolatrici di ogni tipo (SCR, IGBT, monofase e trifase): l’azienda italiana ha fornito questa solida tecnologia in molti nuovi territori a livello globale ricevendo feedback positivi per efficienza e robustezza. Solo in questo ultimo anno le installazioni di CCR sono state in Spagna, Emirati Arabi, Italia, Hong Kong, Marocco, Francia e Brasile.

OCEM Airfield Technology

Lighting the future

A PROPOSITO DI OCEM

OCEM è un fornitore focalizzato nel settore dei sistemi di Tecnologia di Illuminazione Aeroportuale, un leader innovativo con una storia quasi centenaria. Ha fornito apparecchiature di illuminazione a più di 1.000 aeroporti in sei continenti ed ha installato più di 140 sistemi di monitoraggio di campi di aviazione di controllo. Con sede a Bologna, OCEM – insieme ai suoi partner Multi Electric (Stati Uniti) e Augier Energy (Francia) – fa parte del Aretè & Cocchi Technology, una holding industriale che investe nei settori più tecnologicamente avanzati.